Al rogo! Al rogo!

Filed under: Stuff... pfu... — Ilias Bartolini at 2:31 am on Monday, January 29, 2007

Hitler Ritratto Il 10 Maggio 1933 Berlino fu illuminata dal rogo di oltre 20.000 libri. Tutto ciò accadeva a pochi mesi dall’inizio della carriera politica di un piccolo ometto con i baffi.

La scorsa settimana il buon Mastella (…secondo me non lo fa apposta: “ci è”, ) ha proposto un disgno di legge che prevede una pena fino 12 anni per chi avesse fatto “apologia dei crimini contro l’umanità”.
Lo stesso Elio Toaff, rabbino, dichiara: “Negare l’Olocausto è negare l’evidenza, la legge sul negazionismo non la firmerei”.

Mastella FotoProteste da vari fronti… e dopo una veloce riscrittura e i saldi di gennaio siamo scesi a solo 3 anni per chi semplicemente “diffonde idee” antisemite o basate sulla superiorità e l’odio razziale.
Il consiglio dei ministri approva il nuovo testo all’unanimità …un bel passo avanti, no!?

Finalmente anche in Italia un’altra legge che permette di mandare in galera la gente sulla base di un’idea e di piegare le verità alle opinioni di Stato.
Forse tra un paio d’anni ai professori di storia sarà vietato parlare del Mein Kampf!?
Per un momento mi sono sentito un po’ tornare in Cina, nell’URSS stalinista, nel rogo dei libri di Berlino… in fondo a chi interessa la libertà di espressione!?

“Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere”
(Voltaire)

Spero che un giorno qualcuno si adoperi affinchè la gente venga educata a capire, a pensare, a dialogare e a valutare le idee …e magari smettano di inventarsi leggi che ci impongono cosa è vietato pensare.

http://www.lastampa.it/search/albicerca/ng_articolo.asp?IDarticolo=1511955&sezione=Interni
http://www.lastampa.it/search/albicerca/ng_articolo.asp?IDarticolo=1512505&sezione=Interni
http://ilpizzino.blogspot.com/2007/01/apologia-dellolocausto.html
http://www.macchianera.net/2007/01/27/giornata_della_mezza_memoria.html

La croce… ehm… Il cristallo rosso

Filed under: Stuff... pfu... — Ilias Bartolini at 12:40 am on Tuesday, January 9, 2007

Avete presente la “Croce Rossa”? La più grande associazione umanitaria fondata nel 1862 per la cura e il soccorso dei feriti di guerra?
Simbolo Croce Rossa

Quando avevo 18anni andai a visitare il museo di Ginevra ma non mi ricordavo affatto della diatriba sul simbolo della Croce Rossa… che ho scoperto sfogliando un libro che mi è stato regalato nelle appena trascorse festività.

In realtà la Croce Rossa è solo parte della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e “Mezzaluna Rossa”.

Infatti durate la guerra Russo-Turca del 1876 l’Impero Ottomano decise di utilizzare la Mezzaluna Rossa. Il suo esercito formato da soldati a maggioranza mussulmana forse non gradiva molto essere ricoverato in tende con il simbolo della Croce Rossa.
Da allora sono nate lunghe discussioni sul nome dell’organizzazione, sul simbolo da utilizzare… anche gli Israeliani in fondo volevano la loro stella di David …e così via.

Dall’inizio di quest’anno, 1 gennaio 2007, viene ufficialmente riconosciuto oltre ai precedenti simboli il nuovo “Cristallo Rosso”
Immagine Cristallo Rosso

Il simbolo originario della croce nacque ispirato alla bandiera svizzera, che nulla ha a che fare con la religione.
E’ triste vedere come il simbolo di un’associazione che nel proprio statuto ha l’intento di curare e alleviare le sofferenze di qualsiasi persona indipendentemente “da razza, ceredenze religiose, opinioni politiche e classi sociali” debba passare queste traversie (che ancora non sono terminate)

…e se ci sono voluti 130 anni per mettersi daccordo su un simbolo che incidentalmente dava fastidio a qualcuno… chissà quanto tempo ci vorrà per spartirsi una terra.

riferimenti:
http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/5104680.stm
http://en.wikipedia.org/wiki/International_Red_Cross_and_Red_Crescent_Movement
http://www.ifrc.org/who/emblem.asp

Concludo consigliandovi per il vostro 2007 i libri che più mi sono piaciuti tra quelle che ho letto nel 2006…

  • L’ignoranza - Milan Kundera - ed. Adelphi
  • L’arte dell’inganno - Kevin D. Mitnick - ed. Feltrinelli
  • Il mio paese inventato - Isabel Allende - ed. Feltrinelli
  • Il vangelo secondo Gesù Cristo - Josè Sarmago - ed. Einaudi

…e di cui putrtroppo non ho avuto il tempo di inviarvi qualche commento.

Buon Anno!